Rally Elba: show di Albertini nella prima tappa

Un solo uomo al comando. Non potrebbe sintetizzarsi altrimenti la prima giornata di gara del Rally Isola d’Elba 2017, appuntamento d’esordio del campionato italiano WRC 2017. Stefano Albertini e Danilo Fappani sono in testa dopo le cinque prove speciali inaugurali della corsa elbana, dopo averne vinte quattro di esse.

Una grande performance della coppia bresciana che, al volante della Ford Fiesta WRC della Scuderia Mirabella Mille Miglia, rafforza la propria candidatura ad una vittoria assoluta che potrebbe risultare fondamentale per la stagione dei lombardi. E che sembra assolutamente alla portata dopo una prima parte di gara condotta alla perfezione, in condizioni non ottimali con prove all’imbrunire e in notturna.

L’unico che è riuscito a restare in scia al leader della classifica è Simone Miele che, al volante della Citroen DS3 WRC e navigato da David Castiglioni ha condotta una gara fin qui ottima e regolare, come testimoniato dalla sua presenza fissa nelle posizioni di vertice che lo collocano alla piazza d’onore nella generale, a 20″4 dalla vetta.

Più staccati tutti gli altri a partire da Corrado Fontana, terzo con la Hyundai i20 WRC della HMI a poco meno di quaranta secondi, seguito a ruota da Paolo Porro con la Focus WRC. Il comasco, vincitore dell’edizione 2016, è apparso più in difficoltà rispetto alla corsa di dodici mesi fa come confermano i 46″7 di gap da Albertini; decisamente troppi per un equipaggio che punta alla vittoria. Lo stesso discorso vale anche per Marco Signor, sesto assoluto a 53″3 che,forse un pò a sorpresa, non ha ancora instaurato un feeling ottimale con la Fiesta WRC. Il campione in carica sarà perciò atteso al riscatto nella restante parte del rally.

Sesta piazza per Pedro, con la seconda Hyundai i20 WRC della Hmi che precede Giuseppe Testa, al debutto con una vettura World Rally Car mentre era lecito aspettarsi di più da Felice Re il quale, con la Fiesta WRC utilizzata da Valentino Rossi al Monza Rally Show, è ai margini della top ten. Tanta sfortuna per Totò Riolo, vittima di una foratura sulla seconda speciale costatagli quasi un minuto.

In classe R5 è grande bagarre con Alberto Roveta che è riuscito ad aggiudicarsi l’unico scratch non finito nelle grinfie di Albertini, sulla prova spettacolo di Portoferraio. Il driver della Skoda Fabia è, inoltre, al comando della classifica generale di classe inseguito da Bettini, Oriella, Bondioni, Gasperetti e Michelini tutti molti ravvicinati.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *